Skip to main content

Colla per Ceramica – Incollare e riparazione della Ceramica e Porcellana

colla per ceramica

 

La ceramica è un materiale molto importante al giorno d’oggi. Ciò vale non solo per la produzione di articoli per la casa, ma sempre più anche per la lavorazione industriale. Anche l’unione di questo materiale mediante vari processi diventa quindi sempre più importante. Nella nostra guida all’adesivo, vi diciamo come potete incollare la ceramica e quale adesivo ceramico è meglio per voi da utilizzare.

 

 

 

Informazioni generali su ceramica e porcellana

La maggior parte delle persone possiede almeno alcuni oggetti per la casa fatti di ceramica o porcellana, ma pochi sanno esattamente come sono fatti. Gli oggetti in ceramica sono quelli realizzati con la cottura di minerali argillosi a grana fine. I componenti e gli utensili dimensionalmente stabili che ne derivano vengono utilizzati non solo nelle abitazioni ma anche nell’industria.

L’argilla è un materiale malleabile che può essere modellato a mano o industrialmente in qualsiasi forma immaginabile. In seguito deve prima asciugare, il che crea il cosiddetto corpo verde. Questo può essere elaborato prima che venga definitivamente licenziato. Da 700° Celsius in poi, questo si chiama processo di cottura, da circa 1200° Celsius in poi si chiama sinterizzazione. In questo modo si chiudono i pori del materiale – l’oggetto risultante diventa resistente ai liquidi e stretto.

La ceramica può essere suddivisa in due diversi tipi:

  • Le ceramiche fini hanno una granulometria fino a 0,05 mm e sono solitamente colorate. Viene utilizzato principalmente come vasellame, ceramica per la casa o ceramica sanitaria, cioè lavabi e ciotole per WC.
  • Le ceramiche grossolane hanno una colorazione variabile e di solito non uniforme e una granulometria più grossolana. Viene utilizzata principalmente come ceramica per l’edilizia, ad esempio nella produzione di tegole, tegole e mattoni.

 

Oltre alle suddette applicazioni, la ceramica viene utilizzata anche come piastrelle per stufe e componenti tecnici come i cuscinetti a scorrimento. Nell’ingegneria elettrica, la ceramica spesso serve come materiale per gli isolanti.

Negli ultimi anni l’industria ha scoperto sempre più spesso la ceramica come materiale per se stessa. Non sorprende quindi che la ceramica tecnica, nota anche come ceramica ingegneristica o industriale, venga utilizzata per le sue proprietà positive dei materiali. Queste proprietà sono ottimizzate in modo specifico aggiungendo determinate granulometrie o additivi al materiale di base in ceramica.

Nelle applicazioni qui elencate, la ceramica ha sostituito anche parzialmente i metalli come materiali. La ceramica ha una resistenza al calore e all’acqua molto elevata.

Inoltre, le temperature di sinterizzazione sotto le quali vengono sparati i corpi verdi variano. Un corpo verde sparato a basse temperature può avere proprietà completamente diverse da uno sparato ad alte temperature.

 

ripara ceramica

 

 

Cosa si può incollare dalla ceramica e dalla porcellana?

In linea di principio tutti gli oggetti in porcellana o ceramica possono essere incollati. Si può anche incollare l’argilla o la terracotta. Gli odierni adesivi sono così ben sviluppati che è persino possibile incollare componenti in ceramica con altri materiali.

Nella scelta dell’adesivo giusto, i fattori più importanti sono l’applicazione e le dimensioni delle parti da unire. Anche la porosità del materiale è una domanda a cui bisogna rispondere in anticipo. Fa quindi la differenza se si vuole incollare un oggetto di terracotta o un piatto di porcellana, per esempio.

Fortunatamente le proprietà adesive della ceramica sono generalmente molto buone, poiché questo materiale ha un’elevata tensione superficiale. La ceramica ha questa proprietà in comune con il vetro, che può anche essere incollato molto bene.

 

 

Panoramica: Incollaggio di diversi materiali con la ceramica

Qui di seguito desideriamo fornirvi una panoramica tabellare degli adesivi ceramici più adatti con i quali è possibile incollare diversi materiali alla ceramica:

 

Incollaggio di Ceramica con Adesivo adatto
Ceramica
  • Adesivo epossidico bicomponente
  • Adesivo acrilico bicomponente
  • Supercolla
Metallo
  • Adesivo acrilico bicomponente
  • Adesivo epossidico bicomponente
  • Supercolla
Legno
  • Adesivo di montaggio
  • Adesivo epossidico bicomponente
  • Supercolla
Pietra
  • Adesivo epossidico bicomponente
  • Adesivo acrilico bicomponente
  • Adesivo di montaggio
Plastica dura
  • Adesivo epossidico bicomponente
  • Adesivo acrilico bicomponente
  • Supercolla
Porcellana
  • Adesivo acrilico bicomponente
  • Adesivo epossidico bicomponente

 

 

Variante adesiva 1: Supercolla da UHU

Soprattutto per i frammenti molto piccoli una supercolla è sicuramente l’opzione migliore, tra l’altro per il suo tempo di polimerizzazione molto veloce.

La supercolla speciale UHU per porcellana e ceramica è perfetta per l’incollaggio di gres, ad esempio per riparare vasi, piatti o ciotole. Ha molte proprietà positive:

Vantaggi

 

  • E’ adatto ad ogni utente, anche a chi non ha esperienza nel settore dell’artigianato
  • È relativamente economico da acquistare, soprattutto se si considera quali oggetti di valore si possono riparare con esso
  • Grazie alla sua punta fine, l’applicazione è facile anche in luoghi di difficile accesso
  • Inoltre, lega diversi materiali in modo permanente e duraturo
  • È particolarmente adatto per piccole riparazioni
  • L’adesivo ceramico è resistente all’acqua e alla temperatura
  • Si indurisce in pochi secondi

Svantaggi

 

  • Non è sicuro per gli alimenti, quindi bisogna fare attenzione quando si incollano tazze o lattine che devono essere usate per il cibo
  • Non è ufficialmente lavabile in lavastoviglie
  • Se i substrati non si adattano correttamente, non c’è un ponte di fuga sufficiente; questo può compromettere l’effetto adesivo

Per gli oggetti che non devono venire a contatto con il cibo, come i vasi, la supercolla speciale UHU è perfetta. Da noi c’è quindi una chiara raccomandazione per l’acquisto.

UHU Spezial colla Porcellana, Ceramica
  • Colla per incollaggio di porcellana e ceramica
  • Si attacca in porcellana e ceramica tra loro e in combinazione con altri materiali
  • Molto rapido e forte adesivo
  • Per piccole superfici e riparazioni
Vista su Amazon

 

 

Variante adesiva 2: adesivo epossidico bicomponente

Per ottenere giunzioni adesive veramente durevoli e molto stabili è necessario uno speciale adesivo ceramico. Di solito sono adatti gli adesivi bicomponenti a base di poliuretano o resina epossidica. Vi presentiamo l’adesivo epossidico bicomponente Pattex. Questo ha varie proprietà positive:

Vantaggi

 

 

  • Viene fornito in una pratica cartuccia a doppia camera, in modo che non sia più necessaria una miscelazione ingombrante per l’utente
  • Può essere applicato con molta parsimonia, in modo che il prezzo – a prima vista abbastanza alto – sia abbastanza giustificato
  • Il pot life, cioè il tempo di lavorazione dell’adesivo, è di novanta minuti, in modo che l’utente abbia tempo a sufficienza
  • L’indurimento è trasparente, in modo che l’area di incollaggio non dia nell’occhio
  • L’adesivo ceramico è resistente agli agenti atmosferici e alle influenze dell’età ed è altamente resistente agli urti
  • L’adesivo è perfetto per l’incollaggio di piccole aree

Svantaggi

 

  • Con materiali diversi, può accadere che l’incollaggio non sia permanente – tuttavia, questo potrebbe anche essere dovuto ad una preparazione inadeguata della superficie
  • La polimerizzazione completa richiede fino a 24 ore
  • In rari casi, una delle cartucce non è completamente riempita; in tal caso, contattare il servizio clienti

Nonostante questi pochi svantaggi, raccomandiamo l’adesivo a 2 componenti Pattex perché i vantaggi superano chiaramente gli svantaggi.

Pattex 1478701 Saldatutto Mix Siringa, 28 g, Trasparente, 1 x 28g
 
  • Adesivo potente – Ottimo potere riempitivo ed elevata tenuta finale rendono questo forte adesivo epossidico un utile alleato in casa, in ufficio e non solo.
  • Colla mutimateriale – Ideale in ambienti interni come all’esterno, l’adesivo impermeabile può essere usato ad esempio su legno, metalli, ceramica, pietra e plastica*.
  • Rapida e invisibile – Questa colla epossidica trasparente può essere usata entro 5 min. dalla miscelazione e ha un tempo di presa di sole 2 h (indurimento completo 24 h).
  Vista su Amazon

 

 

Proprietà di un buon adesivo ceramico

Come per tutti i materiali da incollare, anche l’adesivo ceramico dovrebbe avere determinate proprietà in modo che i substrati possano essere uniti in modo ottimale:

  • La sfida principale per l’utente nell’incollaggio della ceramica è che i substrati sono difficili da fissare. Ad esempio, se si desidera incollare la porcellana, è difficile fissare le superfici da incollare con un morsetto a vite. In caso contrario vi è il rischio di ulteriori rotture del materiale. Per questo motivo si consiglia in genere un adesivo ceramico particolarmente rapido, come la supercolla. Questo è particolarmente utile quando molti piccoli frammenti devono essere nuovamente uniti insieme. Legherà particolarmente bene i materiali non porosi.
  • Un adesivo a 2 componenti in resina epossidica ha una fase di indurimento significativamente più lunga rispetto ad una supercolla, ma il legame risultante è ancora più durevole e duraturo.
  • Quale adesivo ceramico si usa dipende principalmente da cosa si vuole incollare. Se qualcosa si è rotto e si vuole incollare un vaso di terracotta, per esempio, la supercolla è probabilmente la scelta migliore. Tuttavia, se si desidera incollare i componenti ceramici ad un altro materiale, come il metallo, è meglio utilizzare un adesivo bicomponente.
    Un’altra questione è la dimensione dell’area da incollare, perché da questo dipende anche la scelta
  • dell’adesivo. Per le aree più grandi, è più adatto un adesivo di superficie, mentre le aree più piccole, ad esempio un vaso rotto, possono essere unite bene con una piccola siringa di dosaggio e la supercolla. Per quest’ultimo si raccomanda di applicare l’adesivo il più sottile possibile.
  • A parte queste cose, un buon adesivo ceramico dovrebbe essere trasparente, in modo che la cucitura adesiva sia il più discreta possibile. Questo è particolarmente importante per gli oggetti visivamente attraenti.

 

 

Istruzioni per l’incollaggio della ceramica

Se volete riparare le ceramiche rotte, seguite le nostre istruzioni passo dopo passo. Di seguito vi spiegheremo come procedere al meglio nella riparazione della porcellana.

Per l’incollaggio della ceramica è necessario:

  • Un adesivo ceramico adatto, vedi sopra
  • Una graffetta o un nastro adesivo per fissare i pezzi incollati
  • Una ciotola foderata con materiale morbido, come il cotone idrofilo
  • Una lama di rasoio per rimuovere l’adesivo rinsecchito
  • Acetone per la rimozione dell’adesivo non ancora essiccato e per la pulizia preventiva
  • Una piastra di carta per mescolare l’adesivo, se è composta da due componenti e non è fornita in una cartuccia a doppia camera
  • Eventuale materiale di riempimento adatto per riempire i bordi, ad es. materiale di riempimento epossidico o un corrispondente riempitivo in ceramica
  • Uno smalto a freddo per smaltatura del materiale di riempimento, o un apposito bastoncino di vernice per riparazioni
  • guanti monouso

 

Tenere pronti tutti i materiali e indossare guanti monouso. Ora si può iniziare con la preparazione della superficie dei substrati.

incollare ceramica

 

Preparare la superficie

  • Per riparare la ceramica, è necessario iniziare con un trattamento superficiale adeguato. È importante che i bordi da incollare siano puliti e privi di qualsiasi residuo di grasso, sporco e olio. Per fare questo, si possono prima sciacquare i substrati con acqua calda, asciugarli bene e poi pulire accuratamente i bordi rotti con acetone. Assicurarsi di utilizzare guanti monouso, perché anche il grasso della pelle può influenzare le proprietà adesive dell’adesivo ceramico. Anche i vecchi residui di adesivo devono essere completamente rimossi. Questo si fa meglio con un bisturi se il residuo è secco.
  • Ora si dovrebbero prima assemblare i pezzi da incollare come un puzzle senza usare la colla. Questo vi dà una buona visione d’insieme delle diverse parti.

 

Processo di incollaggio

  • Dopo la pulizia della superficie, applicare l’adesivo ceramico secondo le istruzioni del produttore. A seconda del tipo di adesivo, l’applicazione varia. Se si tratta di un adesivo di superficie, è possibile applicarlo in modo più generoso. Un adesivo che viene utilizzato per piccoli frammenti di ceramica deve essere applicato con molta parsimonia e in modo sottile. Le nostre istruzioni per la colla ceramica si basano su diversi piccoli frammenti.
  • Applicare la colla con parsimonia su entrambi i lati. Utilizzare un piccolo ugello o una spazzola fine per questo.
  • Nel caso di adesivi contenenti solventi, il tempo di appassimento deve ora essere rispettato. Si prega di leggere le istruzioni del produttore.
  • Poi i substrati vengono pressati insieme saldamente e, se necessario, fissati. Per i materiali a prova di rottura si possono utilizzare morsetti a vite. Tuttavia, se si desidera incollare l’argilla o la ceramica, si consiglia l’uso di nastro adesivo.
  • Ora si può usare il contenitore imbottito, perché in esso si possono conservare i pezzi incollati fino a quando la colla ceramica non si è indurita. È possibile conservare i pezzi incollati in modo che possano asciugare in pace senza esercitare già troppa pressione su di essi. In caso di dubbio, lasciare sempre asciugare l’adesivo un po’ più a lungo di quanto indicato.

 

Rimuovere i bordi visibili, riempire

  • Dopo l’incollaggio, i residui di colla devono essere rimossi immediatamente, in modo che non appaiano nasi antiestetici. I residui essiccati possono essere accuratamente rimossi con un bisturi. Si consiglia di attendere che l’adesivo ceramico si sia asciugato prima di rimuoverlo, e solo allora raschiarlo via. Anche se è possibile pulirlo direttamente con l’acetone, il pericolo è che le superfici in ceramica si macchiano. Non sempre si nota il residuo di adesivo ancora aderente alla superficie e questo rimane sul substrato.
  • Per ottenere il legame più duraturo, lasciate asciugare l’adesivo per almeno 24 ore, ma preferibilmente per due giorni.
  • Se si devono incollare crepe larghe, ma non si hanno più tutti i frammenti, o se si sono perse piccole schegge, è possibile utilizzare un riempitivo epossidico o acquistare un kit di riparazione in ceramica. Questo contiene stucco e un bastoncino di vernice per riparazioni, che si può usare per riempire e sovraverniciare le aree scheggiate.
  • Se si desidera riempire i bordi con stucco epossidico, pulirli di nuovo con acetone o isopropanolo prima. Ora applicare il riempitivo epossidico sulla fessura e lisciarla. A questo scopo si può usare una piccola spatola o un bastone. Assicurarsi che gli spazi tra le fessure siano completamente riempiti. Ora il riempitivo deve asciugare; questo può richiedere fino a 36 ore a temperatura ambiente. Se si desidera accelerare questo processo, si consiglia di essiccare delicatamente in forno per dodici ore a 40° C.
  • Una volta che il composto si è indurito, può essere levigato liscio e verniciato.

 

Domande e risposte

 

Come incollare la ceramica?

Per prima cosa pulire accuratamente la superficie, usare sempre i guanti. Applicare l’adesivo appropriato, osservare il tempo di appassimento se necessario, unire e fissare le parti insieme e lasciare asciugare le parti incollate per circa due giorni.

 

Chiunque abbia scheggiato o danneggiato la ceramica in casa non dovrebbe semplicemente smaltirla. Con il giusto adesivo ceramico è facile ripararli.


Articoli simili